L'acqua della piscina inattiva il virus Covid-19 in 30 secondi

Banner SOPREMAPOOL

 

Uno studio condotto dai virologi dell'Imperial College di Londra, in attesa di revisione da parte della comunità scientifica, dimostra che l’acqua della piscina può inattivare il virus Covid-19 in soli 30 secondi.

I risultati suggeriscono infatti che il rischio di trasmissione del Covid-19 nell'acqua della piscina sia incredibilmente basso, tanto da permettere la frequentazione delle piscine in sicurezza da parte di nuotatori e operatori.

Lo studio è stato intrapreso dal principale virologo ed esperto di virus respiratori,la professoressa Wendy Barclay, insieme al ricercatore Dr. Jonathan Brown e al tecnico di ricerca Maya Moshe dell'Imperial College di Londra. Il progetto è stato gestito da Alex Blackwell, responsabile delle piscine e delle strutture di Water Babies. La ricerca ha esaminato gli effetti dell'acqua della piscina sul virus che causa il Covid-19, denominato SARS-CoV-2, al fine di valutare la quantità di tempo necessaria ad inattivare il virus a livelli variabili di cloro e pH.

È stato scoperto che 1,5 mg per litro di cloro libero con un pH compreso tra 7 e 7,2 riduce drasticamente l'infettività del virus di oltre 1000 volte in soli 30 secondi. Ulteriori test basati su diversi intervalli di cloro libero e pH hanno confermato che il cloro nell'acqua della piscina aumenta la sua efficacia con un pH inferiore, il che è in linea con le attuali linee guida per la manutenzione delle piscine.

La professoressa Wendy Barclay dell'Imperial College di Londra, ha dichiarato: "Abbiamo eseguito i test a Londra nei nostri laboratori ad alto contenimento, dove siamo in grado di misurare la capacità del virus di infettare le cellule. Mescolando il virus con l'acqua della piscina, abbiamo potuto dimostrare che il virus non sopravvive nell'acqua: perde la sua contagiosità. Questo, insieme all'enorme fattore di diluizione del virus che potrebbe penetrare in una piscina da una persona infetta, suggerisce che la probabilità di contrarre il Covid-19 dall'acqua della piscina è davvero trascurabile".

Le piscine si confermano ancora una volta ambienti sicuri e protetti laddove vengano adottate le giuste misure.

Banner NEXT 2021