Il locale tecnico

Ogni piscina è accompagnata dal locale tecnico, ovvero un vano indispensabile, più o meno grande, nel quale vengono alloggiati tutti gli elementi che formano sia il sistema di filtrazione, sia quello di disinfezione dell’acqua.

Il locale tecnico, solitamente installato entro 15 metri dalla vasca per ridurre al minimo le perdite di carico del circuito idraulico, deve essere areato, spazioso, privo di umidità, facile da raggiungere e da ispezionare, oltre che lontano da fonti di calore e dal pericolo di allagamento. In base alla quantità di componenti che ospita devono essere definite le sue dimensioni.

In particolar modo, la altezza è legata alla tipologia di filtrazione scelta: se per i filtri a sabbia è sufficiente un’altezza di 1,5 metri, per quelli a diatomee è richiesta un’altezza di almeno 2 metri. Per risparmiare, è possibile allestire il locale tecnico all’interno di cantine, garage o seminterrati, sfruttando laddove possibile i preesistenti collegamenti con la rete idrica, fognaria ed elettrica.

In situazioni di necessità, si può ricorrere anche a un contenitore in vetroresina (particolarmente utile nel caso in cui l’impianto sia costituito solo da pompa e filtro) o a un vano in cemento armato interrato (sicuramente utile nel caso di un impianto più complesso, a o, al quale si potrà accedere grazie a una botola e una scaletta).

All’interno del locale tecnico, se realizzato in muratura, è possibile anche conservare i prodotti necessari alla disinfezione dell’acqua seguendo le dovute attenzioni.

Locale tecnico di piscina