I primi 50 anni di SOGESE

Dopo aver preso in gestione la piscina di Pianoro nel 1974, la società è cresciuta fino a diventare la più importante realtà dell’Area Metropolitana bolognese in termini di presenze fisiche. La filosofia che ne ha guidato lo sviluppo si è focalizzata su tre aspetti: aumentare il numero dei fruitori di servizi in piscina incentivando la pratica del nuoto libero, trasformare la piscina in un luogo di allenamento votato al benessere fisico e mentale, e avviare i giovani allo sport e alle attività agonistiche. L’aumento dei giorni di apertura degli impianti è così arrivato a 362 giorni all’anno, con più di 2 milioni di ingressi per circa 300mila persone.

Nel 2015, SOGESE si è avvalsa della collaborazione di Legacoop e del Coni per trasformarsi in Società Cooperativa Sportiva Dilettantistica. Oggi gestisce ben 15 impianti sportivi pubblici (piscine e palestre) e si dedica anche all’organizzazione di attività sportive in generale e alle proposte per il tempo libero, che includono progetti per intrattenere i ragazzi durante le pause scolastiche con campi sportivi e attività di assistenza nella post riabilitazione.

Piscine SOGESE è entrata nelle scuole bolognesi anche con il programma Cultura Sommersa - A scuola con le pinne. Da ormai dieci anni, alcune classi del liceo scientifico Righi hanno la possibilità di partecipare a lezioni teoriche e pratiche alla piscina Carmen Longo Stadio 25m per apprendere le tecniche dell’immersione. All’interno del progetto Cultura Sommersa si colloca la mostra fotografica subacquea Tuffati nell’arte, che invita i cittadini a visionare immagini poste sotto la superficie dell’acqua.

Sogese

Con il progetto SOGESE Acqua Community, lanciato nel 2019, la società è diventata un’associazione sportiva affiliata a diverse federazioni ed enti di promozione sportiva in relazione a diverse discipline – dal nuoto pinnato la Triathlon, dall’hockey sub al sollevamento pesi. La collaborazione con Editrice il Campo su importanti progetti editoriali, e i numerosi accrediti ottenuti da varie università della regione come sede di tirocinio per gli studenti delle lauree triennali e magistrali di Scienze Motorie, dimostrano come la mission di Piscine SOGESE sia sempre andata ben oltre il corretto funzionamento degli impianti.

Il rapporto con l’acqua è sempre stato il focus del nostro approccio culturale, che ha sempre considerato questo elemento come un bene da rispettare e da vivere non solo per l’attività natatoria ma ricercando sempre quel ‘valore aggiunto’ per ampliarne l’utilizzo”, ha dichiarato il presidente di SOGESE Armando Ballotta. “Con questo approccio pensiamo di aver contribuito al cambio della cultura nella frequentazione delle piscine e degli impianti sportivi in generale”.

Video Url