Continuano gli incontri per salvare il settore

Ieri il comparto dei gestori delle piscine è stato accolto al Ministero dello Sviluppo Economico dal Ministro Giancarlo Giorgetti, che ha ricevuto Marco Sublimi e Giorgio Lamberti, alla presenza del Vice Presidente Anci Stefano Locatelli e dell’Onorevole Felice Mariani.

Chiuse ormai da quindici mesi, le piscine stanno pagando un prezzo molto alto all’emergenza sanitaria e alle restrizioni adottate per contrastare il contagio. Una situazione davvero drammatica per un settore che, sebbene di nicchia, accoglie e offre servizi a oltre 4,5 milioni di italiani, con i suoi 3000 impianti natatori distribuiti su tutto i il territorio nazionale. A questi numeri si aggiungono oltre 200.000 lavoratori occupati nelle circa 1500 società di gestione.

La chiusura al pubblico ha generato una crisi così profonda da richiedere l’attuazione di manovre urgenti, per evitare che la situazione diventi irrecuperabile, e di interventi lungimiranti, volti a sostenere la ripartenza nel medio e nel lungo periodo.

Sono molto soddisfatto dell’incontro con il Ministro Giorgetti. Abbiamo avuto l’opportunità di approfondire non solo il tema delle riaperture, ma anche un altro aspetto di pari importanza che riguarda il nostro settore, ovvero quello della sostenibilità. Occorrono sostegni emergenziali accessibili alle aziende, alle Asd e SSD che gestiscono piscine e impianti sportivi, prolungamenti delle concessioni per i gestori di impianti pubblici, canoni di locazione e affitto ramo di azienda per gli impianti sportivi. C’è anche un altro tema che ritengo centrale per la sostenibilità nel lungo periodo: l’Ecobonus 110%. Abbiamo affrontato altri aspetti di rilievo, quali la necessità di partecipare alla definizione delle linee guida per la riapertura, affinché i protocolli adottati possano soddisfare anche il criterio della sostenibilità, oltre a quello imprescindibile della sicurezza”, ha dichiarato Marco Sublimi, delegato del Coordinamento Associazioni Gestori Impianti Natatori.

Un ringraziamento – prosegue Sublimi – a nome di tutto Il Coordinamento delle associazioni di categoria che rappresento, al Ministro Giancarlo Giorgetti per la sua disponibilità e per l’attenzione che ci ha riservato. Confido nelle azioni che, a seguito del nostro incontro, vorrà intraprendere a sostegno del comparto”.

Foto dell'incontro tra Marco Sublimi e Giancarlo Giorgetti